lunedì 2 agosto 2010

Grano, patate e cozze.

Arrivare a 40 anni e non avere voglia di preparare neanche un dolcino per festeggiarsi?
Si!! Questo è capitato a me.

Ecco il dolce di quest’anno, hahaha!

IMG_2651fir

Per il primo agosto l’anno scorso feci questa bellissima cassata, ma quest’anno nulla di nulla. La voglia proprio mi è venuta a mancare.
Avevo deciso di fare un croquembouche…e nulla!
Chessò, fosse stato anche un semplice babà; avevo anche tirato fuori dal frigo il burro, ma niente…l’ho dovuto buttare.
In principio avrei voluto organizzare una grande festa, messa da parte anche questa idea…
E invece, la cosa buffa è stata che dal non voler festeggiare, ho festeggiato due volte, Giovedì e Domenica e vi assicuro che non c’è cosa più bella, per me, che sentire l’affetto dei miei cari o vedere la gioia negli occhi degli amici, che, a sorpresa, arrivano al mare per trascorrere una giornata con te, inondandoti il cuore di felicità…Rosannina, Vito, Ornellina, Gigi vi ringrazio con tutto il mio cuore…avete reso la mia giornata ancora più speciale:))))

Giornata che non poteva concludersi in maniera migliore; accendo il pc e trovo l'ultimo regalo... andate qui e capirete...
Grazie mia cara Ornella, ancora grazie:))))

Mentre però Giovedì ho cucinato io, Domenica non ho fatto assolutamente nulla. Sono stata coccolata, servita e riverita…si…proprio come una regina;)
Per il menù proposto Giovedì, ho deciso di cucinare solo pesce, e nella sua semplicità ciò ha rappresentato per me un evento straordinario, dato che l’ho cucinato veramente pochissime volte in vita mia non andandoci matta, tutt’altro…ma ai miei cari cugini volevo far mangiare pietanze, non solo squisite, ma particolari.
Inizio col presentarvi il primo piatto:

GRANO, PATATE E COZZE

IMG_2616fi

La ricetta è stata integralmente tratta da qui

Ingredienti:
-500 gr. di grano cotto (io 600gr)
-1 kg di cozze nere
-1kg. di patate
-500 gr. di pelati di pomodoro (io 750gr)
-olio extravergine di olive
-prezzemolo
-pepe nero
-aglio
-sale fino

Come si cuoce il grano: (preso qui)
Prima di tutto procuratevi del grano a chicchi, preferibilmente tenero, va bene anche quello duro. Lasciatelo in una terrina per 3 giorni e ricordatevi di cambiare l'acqua al mattino e alla sera. Poi scolatelo e sciacquatelo con acqua corrente e, quando è ben pulito, mettetelo a cuocere. Per 500 gr. di grano è sufficiente una pentola con 5 litri d’acqua, a fiamma alta fino alla bollitura. Abbassate quindi la fiamma e continuate la cottura per circa un’ora e mezza senza mai girarlo. A cottura ultimata salarlo a piacere e scolarlo. Per preparare i dolci di grano, ovviamente, il sale non va aggiunto. Questa cottura è valida per la preparazione di tutte le ricette a base di grano. Il grano cotto può essere conservato in frigorifero per una settimana circa. Al momento di utilizzarlo, per preparare la ricetta desiderata, portate l’acqua in ebollizione, immergetevi il grano e fatelo bollire per circa 5 minuti.

Preparazione:
Cuocete il grano come già visto. Disponete quindi in un tegame uno strato di patate affettate (consiglio di scottare, cioè lessare per breve tempo in acqua bollente e leggermente salata, le patate precedentemente) e conditele con qualche fogliolina di prezzemolo, l' olio, l' aglio, il formaggio, e un sugo di pomodori pelati (che avrete precedentemente cotti con olio, prezzemolo e aglio).
Condite il grano in una coppa con olio, prezzemolo, formaggio, aglio tritato, pepe, sugo di pomodori pelati e rimestare bene per amalgamare il tutto.
Coprite le patate con il grano così condito e disponete sul grano uno strato di cozze nere ( che avrete spazzolate e lavate per bene ), chiuse nel loro guscio. Ricoprite con un altro strato di patate affettate e ricominciate come precedentemente fatto.
Per la cottura in forno coprite il tutto con acqua calda appena salata. Cuocete per circa un’ora a 180°C.

Io ho fatto aprire le cozze precedentemente in un tegame e poi, dopo aver filtrato bene il liquido di cottura dei molluschi, l’ho aggiunto all’acqua calda. Come formaggio ho utilizzato del parmigiano.
Ho cotto in forno statico e preriscaldato per un’ora e 10 minuti a 200°, voi regolatevi...i liquidi aggiunti devono essere assorbiti del tutto.
Con queste dosi ho preparato una teglia rettangolare per 8 porzioni, più questa terrina che vedete in foto.

Un piatto eccellente!!! Brava Tinuccia:))))

Per i secondi…alla prossima;)




18 commenti:

Daniela ha detto...

Muchas felicidades por el cumple!
Tambien te felicito, por no haber preparado nada dulce.
Te deceo un buen dia.

Anonimo ha detto...

Innanzitutto complimenti per lo stupendo blog che hai.
Vorrei fare questo piatto da portare ad una cena, posso prepararlo nel primo pomeriggio e riscaldarlo prima di portarlo in tavola? Ma i gusci delle cozze non sono tanti??? Non danno fastidio mentre si serve/mangia il piatto? E se una parte delle cozze le mettessi senza guscio?
Grazie mille e, anche se in ritardo, AUGURI!!!
irene

Lo Ziopiero ha detto...

....e quindi sei a 40!!!
Ma brava!!!

Auguroni dallo Zio ;-)

lizzy ha detto...

Ciao Tinuccia! Che dici, si potrebbe usare il grano già cotto, quello nei barattoli di vetro?

RainLover ha detto...

ciao! scusa il disturbo e l'intrusione! sto tentando di fare una campagna anti-anoressia, se vuoi e puoi ti andrebbe di scrivere un post sull'argomento? Anche breve andrebbe bene... Questo è ciò che ho scritto io http://lovinrain.blogspot.com/2010/08/blog-pro-ana.html . Grazie e scusami ancora per il disturbo!

Ps. grano patate e cozze è un abbinamento che per gli standard di casa mia sarebbe alquanto insolito, ma vedendo la foto direi che sembra buonissimo! Penso proprio che ti ruberò la ricetta, eh eh!

giulia pignatelli ha detto...

Tinuccia, mille auguri per il tuo compleanno!
L'idea di fare questo piatto col grano mi sembra davvero molto felice ;)

Tery ha detto...

Augurissimiii!!!
L'idea di sostituire il dolce con questo ammetto che non è proprio niente male!! :)

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Tinuccia, tanti auguroni ancora, ho fatto il tifo per il tuo pane meraviglioso..e questo piatto e' sublime, ma ahime' io lo posso proporre ma non mangiare...
Se metto il riso che dici viene tanto male ? E' che il mix di sapori mi intriga troppo !!

Anonimo ha detto...

Ottima idea, da provare senza pensarci due volte.
Buona serata, CookingMama
http://cookingmama.myblog.it

manuela e silvia ha detto...

Ciao! tanti auguri allora!
40 sono un bel tragurado (non in senso maligno eh)e meritano di essere festeggiati...anche due volte!
Un'ottimo inizio questo piatto per il tuo pranzo: gustoso ed originale! semplice ma elegante!
bravissima, ora aspettiamo trepidanti il resto!
un bacione

Tinuccia ha detto...

Daniela, muchas gracias y bienvenida!

Irene grazie mille! Si, puoi prepararlo prima e poi riscaldarlo. Per quanto riguarda il resto, certo che puoi mettere le cozze senza il guscio, anche se una piccola parte direi. Io ho preferito fare come diceva la ricetta e non ho avuto problemi. Logicamente nel tagliarlo troverai le cozze e il loro guscio, quindi non potrai fare certo fette precise. Servilo con una paletta concava.

Pieruccio, mamma miaaaaaaaa!!!!! Grazie ancora!

Maria, penso di si, ma non ho mai provato. Con il grano della pastiera ho preparato solo delle insalate. Suppongo cambieranno i tempi di cottura. Ti bacio tanto!!!!!

Rain Lover, nessun disturbo!!! Trovo la tua campagna interessante. Vedrò che fare!

Grazie cara Giulia:)

Tery, ti ringrazio molto:)

Simonetta, col riso vai tranquillissima! Cerca in rete “Tiella riso patate e cozze” ti usciranno una miriade di ricette. Grazie per il tifo;)

Cookingmama, sono felice che ti sia piaciuta. Grazie!

Grazie gemelline! Il resto arriverà presto:)

Anonimo ha detto...

Ho comprato il grano tenero della demeter (questo per intenderci:http://www.bollabio.com/grano-tenero-demeter-p-15070.html) va bene? nelle istruzioni non c'è scritto di tenerlo in ammollo per 3 giorni ma per 50 minuti, ed in più i chicchi sono lunghi, i tuoi dalle foto sembrano tondi!?!?
Grazie mille e complimenti per il blog.
Paola

Anonimo ha detto...

scusa, mi ero scordata, ma che formaggio ci vuole? tra gli ingredienti non compare ma nella descrizione della preparazione si. tu lo hai messo?
irene

Tinuccia ha detto...

Paola grazie:)Mi sembra dalla foto che questo grano vada benissimo. I chicchi in cottura si gonfiano:)
Per l'ammollo mi sembrano pochi solo 50 minuti, io li terrei molto di più,almeno un giorno, altrimenti corri il rischio che rimanga duro anche dopo la cottura:)Anche se sottolineo...non ho mai cucinato il grano di questa marca.

Irene, hai perfettamente ragione. Mica mi ero resa conto! Comunque ho utilizzato il parmigiano:)

Paola, Irene, se lo preparate, per cortesia fatemi sapere le vostre impressioni. Ci tengo molto al giudizio dei miei lettori. Grazie mille:)

Gaia ha detto...

mi ero persa iltuo compleanno...
tanti auguri in ritardo e un bacio grande!

Anonimo ha detto...

I would like to exchange links with your site mollicadipane.blogspot.com
Is this possible?

Rita & Mimmo ha detto...

Quando si parla di Cozze divento particolarmente sensibile, non so se ti è capitato di leggere qualche mia discussione in merito. Questo piatto mi interessa molto. E' una tua creazione? Da dove origina? in fondo è una sorta di Riso, Patate e Cozze? Se puoi rispondimi in FB, perché facilmente mi dimentico delle cose e non vorrei perdere di vista questa tua realizzazione.

In cucina ha detto...

Tanti auguri!! appena torno in Italia mi compro un pacco di grano, magari potessi comprarne in Spagna. E con le cozze...ummmmm. Ottimo!!