lunedì 6 luglio 2009

Torta fiorita

Ve la immaginate Tinuccia che pasticcia con le torte???? Forse è meglio di no:))))))
Mi è stata richiesta una torta da parte di mia cugina per il compleanno della figlia, la mia dolce peste. Fin qui tutto ok! Un unico neo….. il compleanno doveva essere festeggiato durante la festa di battesimo del suo terzo cucciolino, era solo per 65 persone, ohhhhhhh!!! Che torta fare? Di compleanno, di battesimo, e tutte queste persone, ed io che non avevo un attimo di tempo, potevo pasticciare solo la sera!!! Mi è presa una sincope, ma era così forte il desiderio di fare una torta per la mia piccolina, e per il suo amato fratellino, che non ci ho pensato due volte e felicissima ho detto……..siiiiiiiiiiiiiii!!!!
Io e le decorazioni due mondi opposti! Non ho la testa, non ho la pazienza, non ho le inclinazioni artistiche necessarie per la riuscita di una torta decorata.
Ma esisterà una torta semplice e carina per una persona che ha poco tempo a disposizione e che è una pasticciona come me?
A chi mi potevo rivolgere se non a lei????

….Lety aiutamiiiiiiiii! E lei, felice e divertita….Tinuccia, non ti preoccupare me la vedo io! Ed io……Letì, ma hai capito con chi stai parlando, si? E lei…..con un ghigno divertito…..ti ho detto di non preoccuparti, me la vedo io!

Magari avesse potuto veramente vedersela lei, con le sue magiche manine sai che meravigliosa creatura avrebbe tirato fuori!!!!
Ma io mi ero tranquillizzata perché lo sapevo che la mia dolce Letyna mi avrebbe aiutato. Ed infatti………per giorni ha iniziato a tirare fuori dal cilindro decine e decine di splendide torte e a spiegarmi semplici tecniche. L’ho fatta impazzire e lei mi è stata sempre vicina, grazie mia dolce Lety! Ho anche imparato che le torte si stirano! Esiste una sorta di “ferro da stiro” che ha proprio questa funzione! Io odio stirare persino un fazzoletto, figuriamoci se voglio impazzire con le grinze della pasta di zucchero.
No, no, l’unica soluzione….eliminare le decorazioni e cercare di giocare sull’effetto scenico, solo la scenografia mi poteva salvare!!!!! Per la mia piccolina volevo un torta bellissima! E allora dato che la festa avveniva in un agriturismo, ho comprato un’alzatina a 3 piani di 34, 31 e 24 cm di diametro, ho comprato una base circolare in legno di 60cm di diametro su cui poggiare la torta, un tappeto di yuta, ho fatto tre Diplomatici e fiori, tanti, tanti girasoli.

Torta di girasoli


E adesso, fra un pasticcio ed un altro, inizio a raccontarvi come ho proceduto cercando di essere il più chiara possibile.
Fare i Diplomatici non mi faceva paura, mi ero già cimentata nella loro preparazione quando ho fatto le magiche zuppette di Rimmel che potete vedere qui e la cui ricetta potete trovarla in questa discussione di Gennarino.


Per l’assemblaggio dei diplomatici
Prima di procedere alla farcitura ho fatto in modo che pan di spagna e dischi di pasta sfoglia coincidessero perfettamente sovrapponendoli e ritagliando la parte aggiuntiva, ponendoli prima su dei vassoietti di carta compressa della stessa misura delle basi della mia alzatina.
Solo dopo ho proceduto alternando un disco di pasta sfoglia, uno strato abbondante di crema sul quale ho fatto cadere le fragoline macerate, il pan di spagna precedentemente imbevuto, un altro strato di crema sempre accompagnata da fragoline e un ultimo strato di pasta sfoglia. Ho ricoperto di granella di nocciole i bordi, dopo che gli stessi erano stati spalmati di crema ed in ultimo ho spolverato di zucchero a velo. Ecco la fetta.

Torta di girasoli


Per l’assemblaggio della torta
Ho ricoperto le basi dell’alzatina con quella specie di paglia che utilizzano i fiorai, e solo dopo ho posato la torta, compreso logicamente del suo vassoio di carta in modo da non far avere nessun contatto fra la paglia e il dolce e nello stesso momento bloccare la paglia stessa. Due giorni prima dell’assemblaggio ho portato dal fioraio la base in legno sulla quale poggiare la torta, dove avevo tracciato in precedenza la circonferenza dell’ultimo vassoio dell’alzatina, con lo scopo di delineare lo spazio libero rimanente che il fioraio doveva ricoprire con le sue ciotole di fiori. Ha preparato 5 ciotole di girasoli per la base ed una per il piano superiore. Avrei voluto che la ciotola di fiori da mettere sulla torta superiore fosse stata più piccolina, era sproporzionata, ma pace!
torta di girasoli

Per il pan di spagna
Ho utilizzato quello classico senza lievito, mettendo per ogni uovo, 30gr di farina e 30gr di zucchero. Per la preparazione dello stesso vi rimando al blog di Marjlet , sarebbe inutile riportare la ricetta, perché Marjlet ci presenta un interessantissimo vademecum del pan di spagna, compreso di video, che consiglio di leggere.
Mai pan di spagna mi è uscito più buono!
Pur dovendo fare 3 torte di dimensioni differenti, 34, 31 e 24cm, ho fatto 3 pan di spagna da trentasei cm di diametro e 4 cm di altezza, ( per il diplomatico mi servivano piuttosto bassini) utilizzando per ognuno 8 uova, ma anche 7 andrebbero bene, e poi li ho sagomati in base alle mie esigenze; voi essendo più esperti vi regolerete diversamente. Certo mi è rimasto del pan di spagna che poi ho congelato, ma solo così sono riuscita ad avere dei bordi dritti, dritti nel momento in cui li ho assemblati.

Per la pasta sfoglia
Mi sono rivolta al mio pasticciere di fiducia, da cui ho comprato un panetto di circa 1,5/2 kg, il peso esatto a dire il vero non lo ricordo, ma comodissimo è comprare la pasta sfoglia surgelata già stesa in dischi. Ne ho fatti uscire sei dischi da circa 36 cm di diametro, anche questi sagomati durante l’assemblaggio secondo le dimensioni della torte che mi necessitavano. Anche qui è rimasta della pasta sfoglia, ma, ripeto, non avendo esperienza in questo campo ho preferito regolarmi così, pur di avere dei bordi perfetti nel momento in cui andavo a formare i miei diplomatici.
Attenti alla pasta sfoglia, in cottura, aumentando di volume, si ritira, quindi se dovete fare per.es. un diplomatico di 25cm di diametro, utilizzate un disco di pasta sfoglia cruda di dimensioni maggiori arrivando almeno ai 30cm, altrimenti durante l’assemblaggio il pan di spagna sarà di diametro maggiore rispetto al disco di pasta sfoglia e il diplomatico non riuscirà.
Ve lo dico per esperienza, per l’ultimo pan di spagna, quello più grande da 34 cm ho avuto proprio questo tipo di problema, ma non avevo teglie superiori ai 36 cm di diametro per cuocere la pasta sfoglia, per cui ho fatto una specie di "puzzle" unendo due mezzi dischi, poi nascosti dallo zucchero a velo. Insomma la pasta sfoglia mi ha fatto un po’ impazzire.

Per la farcitura
-3 litri di crema pasticciera cotta in 4 momenti differenti. In ogni momento di cottura ho utilizzato la ricetta che ho imparato da piccola e che oramai faccio ad occhio per la quale necessitano 6 tuorli, 6 cucchiai pieni di zucchero, 6 cucchiai rasi di farina, una buccia di limone privata della parte bianca. Circa il latte, se la voglio più liquida ne metto 850gr, se più densa, come in questo caso, 750gr. Portare ad ebollizione il latte con la buccia di limone, nel frattempo amalgamare i tuorli e lo zucchero formando un composto omogeneo ma non montato. Unire la farina un cucchiaio alla volta, aggiungendo farina solo nel momento in cui quella precedente è stata assorbita totalmente. Fare cadere a filo il latte bollente nel composto di uova, zucchero e farina e contemporaneamente mescolare con la frusta. Porre il tutto in una pentola a doppio fondo e mescolare fino a rassodamento. Per tre litri di crema, in totale ho quindi utilizzato ben 24 uova, 24 cucchiai di zucchero, 24 cucchiai rasi di farina e 3 litri di latte.
-6 vaschette di fragoline di bosco messe a macerare nello zucchero sin dalla sera prima.

Per la bagna
mi era stato chiesto di non usare liquori, per cui ho preparato un semplicissimo sciroppo fatto con acqua, zucchero, buccia di arancia, buccia di limone, e un baccello di vaniglia.

Alla fine il lavoro è stato comunque tanto e la torta i suoi bei difettucci li aveva, tipo il puzzle di pasta sfoglia del diplomatico più grande, che ho pensato bene di nascondere tra i fiori o vedere come la ciotola del piano superiore sia staccata dalla torta stessa perché non volevo che i fiori toccassero il dolce. Ma vi devo dire la verità, vedere la mia cuginetta saltare di gioia dinanzi alla sua torta, in piedi sul tavolo, per spegnere le sue due candeline, mi ha ripagato di tutto il lavoro fatto e in quel momento dei difetti non me ne sono neanche accorta.
Prossima torta a dicembre, il fratellino più grande già mi ha detto……zia mi fai la torta con l’uomo ragno…….Letyyyyy aiutoooooooooooo:)))

20 commenti:

Denise ha detto...

fantastica!!! Non sai quanto adoro i girasoli...erano i fiori del mio matrimonio...a saperlo ti chiamavo a fare la torta lo scorso anno!! Wow!

Tinuccia ha detto...

Denise ami il rischio hahahahah!!! Anche io amo i girasoli particolarmente. Grazie:)

Sofy ha detto...

Che dire...una torta stupenda...fa rimanere a bocca aperta!!!Baci!

marsettina ha detto...

da vera pasticciera in più con la bontà degli ingredienti

mikki ha detto...

io non ho parole ........ oltre che bella (a dir poco) deve essere di un buono ......

Daphne ha detto...

Se mi facessero una torta che per di più è circondata di girasoli comincerei a saltellare di qua e di là :D
Il girasole è il mio fiore preferito(i semi pure) la torta coi girasoli WOW!..per me un tantino alcoolica va anche bene :D
Complimenti :)

Gambetto ha detto...

Spettacolare ed invitante come poche torte da cerimonia sanno essere :-)
Per la serie...la classe non è acqua. Complimenti per ricetta, foto e preparazione dettagliata nei minimi particolari. Con questo mi sa che ti sei aggiudicata le prossime richieste dei tuoi parenti/amiche :-P

Claudia ha detto...

Veramente molto carina!!
Complimente!

Fra ha detto...

Oddio tinuccia questa composizione è spettacolare...e poi a me le decorazioni in pasta di zucchero non piacciono molto...esteticamente sono una meraviglia ma il sapore lo trovo un po' stucchevole. Queste torte invece sembrano così leggere e ariose e le fragoline rendono la farcia piacevolmente fresca e acidula
Un bacione
fra

Piccipotta ha detto...

tinuccia è stupenda... bellissima...

un bacione

Moscerino ha detto...

wow! è bellissima! e sai una cosa? la preferirei a qualsiasi torta con la pasta di zucchero, che sarà pure bellissima da vedere, ma poi da mangiare per i miei gusti è decisamente troppo dolce.
credo che con la tua torta gli ospiti siano stati ben più felici!

stefi ha detto...

Tinuccia ma è fantastica e perfetta!!!!!!
Sei bravissima!!!!!!!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

wow tinuccia degna della migliore pasticceria è davvero fantastica sia le decorazioni che l'idea delle alzatine e sai che buona la torta,bravissima davvero e meno male che sei una pasticciona!!!bacioni imma

Betty ha detto...

BELLISSIMAAAAAAA....

Giò ha detto...

no, scusa..tu non saresti capace di fare le torte?eh? ma è fantasmagorica!

Morena ha detto...

bella bella bella e sicuramente buona!!Anche a me sarebbe venuta una sincope, ansiosa come sono avrei voluto scappare!!

complimentissimi!!

marjlet ha detto...

che dirti.. spettacolare è dir poco!
Brava la mia Tinuccia!
Per l'uomo ragno non ti preoccupare... ci penso io! :D
Ti mando una serie di foto poi ti dico cosa comprare ahahahah...

sweetcook ha detto...

Lety è un mito, lo sappiamo, ma tu sei dolce sorpresa ^_^ Bravissima!

michela ha detto...

Mi pare te la sia cavata alla stragrande!

Tinuccia ha detto...

Grazie di cuore a tutti, sono felice che vi sia piaciuta:)))))

Lety.....grazie ancora! Attendo disposizioni!!!!!!!