giovedì 23 aprile 2009

Il rustico napoletano

Avete presente un goloso fagottino dall’involucro fragrante ma nello stesso tempo scioglievole al palato, il cui sapore dolce riesce ad esaltare riccamente il salato del ripieno? Eccolo!

Il rustico napoletano

E’ il rustico di Rimmel! Precisiamo….il rustico napoletano della dolcissima Antonia, che su Gennarino quotidianamente ci regala le sue antiche ricette di famiglia come quella delle "deliziose" postata tempo fa.
Quando ho gustato per la prima volta il suo rustico sono rimasta basita, mai avrei pensato che la dolcezza della pasta frolla avesse potuto rendere un rustico così delicato, ma nello stesso tempo avesse potuto impreziosirlo, dandogli un carattere nuovo, totalmente differente dai rustici ai quali ero abituata. D’un tratto, una preparazione rustica è divenuta elegante e raffinata.
Una vera magia! Grazie cara Antonia!!!
Ecco la ricetta così come lei ce l’ha gentilmente presentata su Gennarino, in questa discussione . Fra parentesi le mie piccole modifiche dovute ad esigenze oggettive…il salame napoletano non l’avevo e mi mancava anche la salsiccia:(

Il rustico napoletano di Rimmel

Credo faccia parte della rosticceria tradizionale napoletana, presente sempre in formato mignon nell'assortimento della rosticceria da buffet, io l'ho preparato nel formato più usuale, esiste anche la versione a "torta" chiamata pizza rustica.
Pasta frolla:
500 gr.farina 00,
200 gr.di strutto,
50 gr,di zucchero,
1 uovo,
1 cucchiaino di miele,
1/2 guscio di uovo d'acqua.
Lavorare la pasta frolla come d'abitudine e lasciarla riposare almeno 2 ore in frigo.

Ripieno:
250 gr.di ricotta,
2 uova,
50 gr. di salame napoletano, ( io salamino napoletano tagliuzzato ma la prossima volta metterò la salsiccia a tocchetti che si avvicina maggiormante al salame napoletano)
150 gr. di formaggio edam, (io scamorza)
sale, pepe e parmigiano.
Sbattete le uova in una ciotola con sale, pepe e un cucchiaio di parmigiano, unite la ricotta e amalgamate perbene, aggiungete il salame e il formaggio a dadini e mischiate tutto. Imburrate e infarinate gli stampi, rivestiteli con la frolla, bucatela con la forchetta, riempite con il ripieno e chiudete con altra pasta, bucate anche la superficie e spennellate con tuorlo e latte mischiati.

Il rustico napoletano

In forno a 180° per circa 20'.

Con queste dosi, ad Antonia sono usciti 14 rustici, a me, utilizzando stampini da 8cm di diametro e 1,30 di altezza, ne sono usciti 22.
Solo un consiglio. Il “coperchietto superiore” non lo fate molto spesso, così come ho fatto io per alcuni, potrebbe cedere sotto la spinta del ripieno. Anche se, ad onor del vero, quella scamorza croccantella che fuoriusciva era veramente una chicca!
Ed ecco l’interno per ingolosirvi un po’;)

Il rustico napoletano

Antonia grazie ancora:)))))))))))))







25 commenti:

Rorò ha detto...

Posso solo immaginare, purtroppo, dalla tua perfetta descrizione e dalle foto la bontà di questi rustici. Non li ho mai assaggiati nonostatnte sia stata diverse volte a Napoli. la prossima volta li cercherò sicuramente.

Buona giornata!

paolaotto ha detto...

Mamma mia che "faccia" hanno!!!! Devono essere strepitosi...ora devo solo capire cosa mettere al posto del salame napoletano che non so come sia...e poi corro a provarli. Complimenti! Un abbraccio e buona giornata. Paola

sweetcook ha detto...

Oh mamma, no questo non me lo dovevi fare...mettere quella foto dell'interno.. ^_^
Che bontà!

Betty ha detto...

la foto rende talmente bene l'idea che mi fa venire fameeeee....

Barbara ha detto...

Splendido, brava!

Sara ha detto...

Che ricetta! lo strutto però non lo preferisco, secondo te con quanto burro posso sostituirlo?_

Virginia ha detto...

Vabbè, ma questa è cattiveria!!!! Che spettacolo, che spettacolo!!!

Mary ha detto...

buono questo rustico !

manu e silvia ha detto...

Davvero bellissimo!! e per ingolosorci...bè, ci sei riuscita alla grande!
proprio brava!
bacioni

germana ha detto...

Tinuccia, non mi puoi fare questo...
Adesso sono costretta a farlo anch'io, (io speriamo che me la cavo)
Grazie

Elga ha detto...

Venire a trovarti intende una sana e goduriosa smania di farsi del mal, male buono però, quello che ti prende lo stomaco e che ti farebbe pagare per avere un supermercato rifornitisimo aperto sempre sotto casa!!!
Bellissimi, e anzi l'ultima foto non serviva, mi avevi ingolosito già dalla prima!

Ale ( Legs&harry) ha detto...

Uno spettacolo, stavo cercando ricette per una festa in giardino e questo non puo' proprio mancare!
Grazie
Buona giornata

Aurelia ha detto...

Bellissimi!
Adoro i rustici, a dire il vero...adoro tutto quello che è commestibile ;-)
Ma questi sono veramente strepitosi.
Buona giornata
Aurelia

princicci ha detto...

ciao tinuccia cara!!!!!bellissimo e super ottimo direi!!!!baci baci claudia

Mariateresa ha detto...

Fantastico!!

Dolcienonsolo ha detto...

dev'essere di un buon incredibile...

ivonne ha detto...

Ciao carissima Tinuccia!!!!!!

Che meraviglia questo rustico...... un giorno devo provare a farlo..... è troppo invitante!!!! Spero mi riesca bene... al limite ti faccio un fischio ;-)

Un bacione grosso grosso, Ivonne

Piccipotta ha detto...

mmm mi è venuta una fame!!!!
che bello!! brava!!!

Genny ha detto...

pensavo dia vertelo già scritto quanto acquolina in bocca mi hai fatto vneire ocn questo.....marittemà :) qunado l'ha visto mi ha detto"perchè non vai a prepararlo:)???!

77mele ha detto...

che bricconcella che sei stata con quella foto finale!!!!!!!!

Rossa di Sera ha detto...

Mi sento ingolosità, bravissima!...

lizzy ha detto...

Particolari nel gusto per via del contrasto dolce salato, i tuoi sono particolarmente invitanti per il ripieno di ricotta cremosa.

Tinuccia ha detto...

Grazie a tutte voi:))))

Sara scusami se rispondo in ritardissimo, ma è un periodo che non riesco neanche a respirare a causa degli impegni di lavoro. Ti posso solo consigliare di non sostituire lo strutto col burro,andresti a modificare la natura del rustico. Comunque se proprio vuoi considera che lo strutto contiene il 100% di grassi, mentre il burro circa l'80 % di grassi e il rimanente di acqua, per cui aggiungi circa 250 gr di burro. Attenta che così facendo andrai ad aumentarne i liquidi.

Lizzy ho utilizzato una ricotta bella grassa;)

chrialan ha detto...

amo questo rustico da quando ne sono venuta a conoscenza,ed è molto tempo... anche perchè mio padre lavorava in una rosticceria pasticceria ecc..... me lo portava spesso, sopratutto al mio compleanno,perchè sapeva di farmi felice

Il mondo di Agata ha detto...

Carissima tinuccia ti seguo sempre e iltuo rustico napoletano e diventanto un piatto abiutale dei miei buffett volevo chiederti secondo te lo posso preparare e congelare crudo 3 o quattro giorni prima del compleanno di mia figlia? E se si può congelare per cuocerlo devo prima farlo scongelare?