martedì 21 luglio 2009

Canestrelli d'aMare

Questa ricetta nasce grazie al gentile invito di partecipazione al contest “Sapore di sfida III-Ricette sotto l’ombrellone”di Deborah di Giallo Zafferano al quale sono felice di partecipare. Grazie Deborah!

Logo_Sapore_di_Sfida_1

Dunque…. dunque, riuscire a creare una bella ricettina da essere mangiata sotto l’ombrellone……mi sono immediatamente chiesta come dovesse essere una tale ricetta, logicamente buona, ma poi???… Innanzitutto funzionale, io odio caricarmi di borse termiche o quant’altro quando scendo in spiaggia, poi allegra, si allegra e solare come l’estate, e ancora leggera, non deve appesantire. E allora ho detto, vabbè non partecipo hahaha!!!!
Poi però è cambiato qualcosa e il contest si è tramutato in sfida con me stessa…è possibile che non riesca a pensare a niente, nooooooooo!
Questo è ciò che è uscito fuori:)))

Canestrelli d'aMare

Dei panini ripieni di tocchetti di prosciutto crudo, fichi, mandorle spezzettate, il tutto accompagnato da gocce di miele per esaltarne i sapori.

Penso che risponda a tutte le condizioni che mi ero posta inizialmente!
Per quanto riguarda il pane, doveva essere una pane dall’alveolatura fitta, ma soffice allo stesso tempo, per assorbire i sapori, ma non impregnarsi dell’umidità degli alimenti, quindi bassa idratazione e acqua e latte in ugual dose, e ancora doveva essere croccante e profumato, quindi farina di semola, ma l’impasto per dare vita ad un canestrello doveva essere elastico e facilmente manipolabile, quindi olio e poi certamente farina “0” che per me è ottimale negli impasti da pane, specialmente nei panini, insomma… ecco la ricetta.


Ingredienti
400gr farina “0”
150gr farina di semola di grano duro rimacinata
175gr acqua
175gr latte
20gr di zucchero
2 cucchiai d’olio extra vergine di oliva
10gr di sale
8gr di lievito di birra

Per il ripieno utilizzare tocchetti di prosciutto crudo, fichi, mandorle nella misura desiderata. Per il miele consiglio di riscaldarlo a bagnomaria prima di farlo cadere in gocce all’interno del panino.

Preparazione:
1)
In una ciotola miscelare l’acqua, il latte e lo zucchero e poi distribuire il lievito. Lasciare riposare finché si sarà sciolto cercando di mescolare il meno possibile. E’ preferibile che il lievito si sciolga in maniera autonoma.
2) Versare le farine setacciate sulla superficie da lavoro. Fare al centro la fontana e unirvi gradualmente l’acqua con il lievito sciolto. Dopo una rapida impastata aggiungere il sale e i due cucchiai di olio e continuare ad impastare a mano per circa 10 minuti, dovrà risultare un impasto vellutato e liscio o utilizzare l’impastatrice fino a completo incordamento, cioè fino a quando l’impasto si staccherà completamente dalla ciotola e sarà diventato elastico ed omogeneo.
3) Riporre il tutto nella ciotola, coprire con un canovaccio inumidito e lasciare lievitare per circa 1,5h/2h. Questo dipenderà dalla temperatura e dall’ umidità presenti nell’aria, per cui in estate, dopo la prima ora di lievitazione, è sempre bene tenere l’impasto sotto controllo costante. Il vostro occhio esperto vi guiderà.
4) A lievitazione raggiunta riporre la pasta sul piano da lavoro, leggermente infarinato con farina di semola, e suddividerlo in pezzi da 100gr l’uno. Usciranno circa 9 pezzi. Ed iniziare a formare i vostri canestrelli.

Formatura:
Per la formatura mi sono rifatta a questo blog
-Dividere il pezzo da 100gr in 4 palline da 25gr l’una.
Primo passaggio le palline fi

-Allungare le palline formando dei rotolini di pasta di 10cm.
secondo passaggio i rotolini fi

-Disporre i rotolini come indicato qui, fermandovi però al passaggio numero 2, cioè alla seconda foto.

-Con un movimento veloce, alzare e portare verso l’interno i lembi e dare vita così ad una pallina che sistemerete in pirottini di allumino, oliati e infarinati in precedenza.
quinto passaggio formatura canestrelli f

-Fare lievitare per un’ora e mezzo circa, o comunque fino al raddoppio, i vostri panini coperti da pellicola trasparente.

Cottura:
Preriscaldare il forno statico sopra e sotto a 220C°. Raggiunta la temperatura, abbassare a 200C° ed infornare i vostri panini. Dopo 5 minuti abbassare il forno a 180C° e fare cuocere ancora per circa 15, 20 minuti.

Lasciare raffreddare, tagliare il panino e levare un po’ di mollica. Farcire come da ricetta.

EDIT del 24/07/09
Con questa stessa ricetta partecipo alla raccolta "Non solo prosciutto e fichi" dietro gentile invito di Manu e Silvia che ringrazio.
tre[1]

16 commenti:

Arietta ha detto...

Mi sembra un'idea di tutto riguardo, originale sia per quanto riguarda la forma dei panini, sia per l'allettante e rinfrescante ripieno..emmenomale che non avevi idee Tinuccia!! ;-)
Un caro saluto!

Gambetto ha detto...

Oltre la realizzazione, la presentazione, la foto...la cosa sorprendente è come 'nasce' l'impasto. Dall'esigenza al relativo ingrediente...insomma tipico di chi veramente padroneggia la materia. E'inutile dirti che ho appena stampato la ricetta. Probabilmente io come ripieno userò la parmigiana di melenzane a me più confacente come gusto :-P e con questi canestrelli "meglio" nascosta da sguardi indiscreti :-D:-D

Dida70 ha detto...

sono bellissimi questi panini!
davvero un'idea straordinaria da portare sotto l'ombrellone e non solo!
un caro saluto
dida

piroulie ha detto...

Tinuccia
Tes petits pains sont superbes et tes photos magnifiques
Merci beaucoup pour le lien vers mon blog

I tuoi piccoli pani sono veramante splendidi e le tue foto magnifiche Grazie mille per il legame verso il mio blog

bisous

Pupina ha detto...

Il mare non mi piace, o meglio: dopo pochi giorni mi annoia.
Perciò preferisco di gran lunga le vacanze in giro per Paesi o in città d'arte.
Quest'anno è la volta di Parigi.
Dici che se mi preparo queste piccole meraviglie all'aeroporto fan suonare il cibo detector e me li levano, per poterseli mangiare loro?! No perchè siamo sincere: questo è un rischio vero...

Bellissimi. Sul buono nemmeno mi sbilancio, lo so.

Marilì di GustoShop ha detto...

Ottima idea Tinuccia, il pane fragrante e un ripieno dolce e rinfrescante, cosa si può volere di più ??? Bacione

Gaia ha detto...

Ciao!
Mi associo a Gambetto per 'la cosa sorprendente'.
complimenti! e grazie delle spiegazioni.
Una considerazione: ma te e Paoletta siete come l'uovo e la gallina.. Chi nasce prima???
;-)

Ornella ha detto...

Tinuccia, che bei paninozzi!!! Grazie, per le spigazioni dettagliate, copio e metto da parte... Per il ripieno, anche se molto allettante, condivido l'opinione di Gamberetto: Parmigiana di melanzane o di zucchine... più leggera! ahahahah...

sweetcook ha detto...

Wowwwwwwwww!!! Che splendida idea, e come li hai farciti divinamente ^_^
ora ho solo fame, taaaaaaanta fame :(

:)

Sofy ha detto...

Assolutamente meravigliosi!L'idea è bellissima e l'abbinamento mi sembra perfetto!Complimenti!

Betty ha detto...

carinissimiiiii... in bocca al lupo per la sfida.

Federica ha detto...

ma sono geniali!!! me li segno!!

Federica ha detto...

ma sono geniali!!! me li segno!!

stefi ha detto...

Che cariniiiii!!!!!!!
E che bellissima sorpresa dentro!!!!!!
I fichi slurpppppppppp!!!!!!!!!!

Morena ha detto...

Quanto sono belli questi canestrelli..ottimi per una cena in terrazza e per fare bella figura..complimenti per la ricetta e per l'abbinamento della farcitura....

ciao ciao!!

Tinuccia ha detto...

Arietta, Dida, vi ringrazio tanto, grazie!

Ornella, Mario e che ne pensate di una bella ciambotta di peperoni e uova??? Ancora più leggera hahaha!

Piroulie, je te remercie encore une fois. Bisous:)))

Pupina, hai ragione, il mare dopo un pò stanca. Parigi???? Bellissima!!! Una città meravigliosa. Buon viaggio e divertiti!

Marilì grazie:)))

Gaia grazieeee...ma Paoletta;)

Morena, si hai ragione, perfetti anche per una cena in terrazza o un buffet. Ciao e grazie!

Roby, Sofy, grazie mille!

Betty crepi!!!

Federica, Stefi, siete gentilissime, grazie:)