lunedì 31 maggio 2010

Facefood 2010

In periodi come questi, in cui non ho un attimo di tempo per rilassarmi e riposarmi un po’, in cui il nervosismo è all’ordine del giorno, fortunatamente ci sono giornate come queste in luoghi magici come questi

Matera

Lo so, da Facefood è passata ormai più di una settimana, ma è stata una settimana di fuoco, come ormai da due mesi a questa parte. Solo adesso sono riuscita finalmente a “mettere su carta” le emozioni provate in quel giorno.

Tristezza, per non essere stata, già dal venerdì, con Angela e Giuseppe di

Sapori dei Sassi

Avrei tanto voluto conoscere il giornalista Luciano Pignataro ed ascoltare ciò che diceva circa il suo nuovo libro "101 vini da bere almeno una volta nella vita", così come Teo Musso, purtroppo…prescrutini venerdì pomeriggio, ahhhhhhhhh!!!!!!!!

Stessa cosa per il “Laboratorio del pane di Matera” … sabato mattina avevo lezione. Fortunatamente c’era Paoletta che, oltre a conservarmi un pezzetto di lievito madre regalato a tutti i partecipanti, mi ha raccontato tutto per filo e per segno appena sono arrivata, inoltre mi è sembrato di esserci stata leggendo il bellissimo reportage fatto da Claudia di Verdecardamomo, che ho letto tutto di un fiato.

Comunque, all’una, dopo avere scorrazzato in lungo e in largo per la Basilicata, ero là ad abbracciare Angioletta, distrutta da mesi di organizzazione, ma felice, ed anche se un po’ di tensione ancora le si leggeva in volto, era contenta per come stavano andando le cose, e faceva bene……un’organizzazione perfetta!!!!!

Dopo la tristezza la gioia.

Gioia, nel vedere l’amore che Angioletta nutre nei confronti delle tradizioni della sua Matera; la prima cosa che attira la mia attenzione, quando entro nel suo particolarissimo e raffinato negozio di prodotti tipici all’interno di un sasso, è un angioletto cicciottello in cartapesta.

Sapori dei Sassi

Era palese che provenisse dalla distruzione di un carro trionfale nato per la festa della Madonna della Bruna, ma le chiedo comunque:

…Angiolè, questo angioletto faceva parte di un carro???’

E lei fiera….non un carro qualsiasi, ma un carro fatto dal Pentasuglia….lo conosci?

Angiolè e come potrei non conoscerlo, è il più grande Maestro Cartapestaio di Matera!!!!!

Lo stesso amore traspare quando Angela, durante la degustazione offertaci, presenta con la passione che la contraddistingue i suoi ottimi prodotti tipici…

Prodotti

Bè, quelle leccornìe mi hanno rimesso in sesto…ero pronta per andare a godere del panorama di Matera dal Belvedere e le chiese rupestri….un vero spettacolo!!!

Matera


E poi, via….verso la cantina “Colli della Murgia”, con presentazione dei vini e dei sistemi base dell’agricoltura biologica.

Facefood

Ma quando si dà il via ai “Laboratori del gusto” esplode in pieno la mia felicità!!!!

Appena giunta, sono stata mezz’ora a guardare il Mastro Casaro che, logicamente, è stato "bombardato" di domande….

Facefood

Per non parlare di ciò che ho provato nel vedere impastare mani esperte, dando vita a Orecchiette, Strascinati e Cavatelli, affiancate, in seguito, da quelle prima insicure e via, via più certe dei partecipanti.

Facefood

Ed eccola Lei, che fa gli onori di casa:)

Angioletta

Quante risate mi sono fatta con Angela, è stato un continuo…per non parlare dei duetti fatti con mio marito…..insieme non si possono mantenere :)))))

Ma quando è iniziata la cena…mi dispiace, ho dimenticato di avere una digitale, hihihi!!!

Spento tutto, ho iniziato a gustare ciò che ci veniva gentilmente proposto….dalla salsiccia, al canestrato, dai sott’oli di ogni tipo alle olive infornate, e ottimi primi piatti….”Strascinati con cime di rapa, peperoni cruschi e mollica di pane” e ancora “Cavatelli con sugo di funghi cardoncelli e salsiccia” e potrei continuare all’infinito…..che bontà, un perfetto connubio fra tradizione, qualità, gusto….veramente tutto, tutto, tutto eccellente!!!!!!!

Ah dimenticavo…..dopo questo ben di Dio poteva mancare il dolce???? Neanche a pensarlo…..eccolo

Dolcemandorla

Il Dolcemandorla, dolce presente già a corte di Federico II, ha stregato tutti i partecipanti…un morbido e saporito impasto di mandorle, uova, miele, zucchero, burro, bucce grattugiate di arance e limoni, che, dopo cotto, viene ricoperto da un manto di cioccolato bianco e poi passato in uno strato di mandorle a lamelle….mamma che acquolina!!!!!

Scrivendo, con dolce nostalgia ho ripercorso tutti i bellissimi momenti trascorsi...

Angela, Giuseppe, grazie!

Bè, ora iniziate a pensare a Facefood 2011;)


10 commenti:

Luciano Pignataro ha detto...

Non mancheremo a Facefood 2011, speriamo con più calma!

Tinuccia ha detto...

Con mio immenso piacere!!!
Grazie mille e buona giornata.

Anonimo ha detto...

Avevo messo in conto di attraversare tutta l'Italia per venire a Facefood.....non avevo fatto i conti con il periodo delle comunioni.
Un poco di invidia (quella sana) in questo caso non manca, eh già !
No sai se è possibile reperire la ricetta del Dolcemandorla? Lo compro sempre quando andiamo a Minervino ma non ho mai trovato la ricetta e mi piacerebbe tanto poterlo fare per regalare a mio suocero che è pugliese !
Grazie. Tanti SMILE Lucy

Marjlou ha detto...

Che bella esperienza deve essere stata...
...spero che l'anno prossimo riuscirò ad esserci anche io!!!
Bellissime le foto e bellissimo il racconto!

Angela ha detto...

Tesoruccia mia...sono commossa e felice! Ti voglio troppo bene!!! :*

Lory ha detto...

Che bella esperienza! Spero di esserci il prossimo anno, in questo mese ho avuto un sacco di impegni.
Complimenti per la riuscita.
Un abbraccio.

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Magari nel 2011 saro' in Italia...mi piacerebbe conoscere questa parte del mio paese....e in quel modo !!

deny ha detto...

A vedere le foto mi si è accapponata la pelle. Posto meraviglioso ed incantatore.Credo tutto stupendo. Senza commenti!!!Deny

blunotte ha detto...

wow, per me.........tutto è stupo ree meraviglia!!! ciao Tinuccia un abbraccio

Tinuccia ha detto...

Grazie mille a tutti, sarebbe bellissimo incontrarci l'anno prossimo:)))


Cara Lucy, la ricetta ce l'hanno gentilmente spiegata, ma ancora non l'ho provata, per cui preferisco non dire nulla. Ti chiedo scusa, ma preferisco testare le ricette prima di proporle. Comunque, nel frattempo, da Sapori dei Sassi puoi trovarlo.
Un abbraccio.